Chiusura di parchi, giardini pubblici e cimitero

Dettagli della notizia

Si comunica ai cittadini la chiusura di parchi, giardini pubblici e cimitero per allerta meteo

Data:

31-08-2023

Chiusura di parchi, giardini pubblici e cimitero

Descrizione

L'anno duemila ventitré addì ventotto del mese di agosto, il sindaco Finiguerra Domenico vista la nota di protezione civile n° 2023.106 del 27/08/2023 nel quale è evidenziato lo stato di allerta in riferimento al rischio idro meteo a partire da lunedì 28/09/2023 fino a nuovo aggiornamento; considerato che le condizioni meteorologiche, riguarderanno l’intera zona e che mettono in seria situazione di pericolo l’incolumità pubblica per possibile caduta di alberi o parti di essi; dato atto dell’impossibilità di segnalare localmente tutte le situazioni di pericolo e di rischio; ritenuto, per quanto sopra esposto, di adottare provvedimento temporaneo di divieto di ingresso in tutti i parchi, giardini pubblici e cimitero dalla data odierna per tutto il perdurare della situazione emergenziale di cui sopra; visto l’art. 50 del testo unico sull’ordinamento degli enti locali, adottato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n°267; invita la cittadinanza a transitare con prudenza e attenzione lungo le strade e aree pubbliche e a contattare il numero telefonico della polizia locale 3389642077 per segnalare possibili situazioni di pericolo. e ordina la chiusura immediata di parchi, giardini pubblici e cimitero fino a nuovo aggiornamento; il divieto di transito a tutti i veicoli ed ai pedoni in tutti i parchi e giardini ordinanza sindaco n.5 del 28-08-2023 Cassinetta di Lugagnano pag. 2 pubblici non recintati; il divieto di utilizzo di piste ciclabili alberate; il divieto di sosta lungo le strade con presenza di alberature; per tutto il perdurare della situazione emergenziale di cui sopra, per la possibile situazione di pericolo per la pubblica incolumità determinata dalla presenza di numerosi alberi; della presente ordinanza viene data la più ampia comunicazione alla cittadinanza avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al tribunale amministrativo regionale della Lombardia entro 60 (sessanta) giorni e ricorso straordinario al presidente della repubblica entro 120 (centoventi) giorni. gli organi di vigilanza competenti sono incaricati di verificare il rispetto e l’esecuzione della presente ordinanza documento firmato digitalmente ai sensi del d.lgs. n. 82/2005 “codice dell’amministrazione digitale.

A cura di: Ufficio Istruzione e Servizi alla Persona

Ultimo aggiornamento: 21-05-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri